News Ciclismo

Tutte le news sulle nostre attività, articoli e rassegne.

Uisp Forlì-Cesena: mountain bike al Parketto

Sabato 21 aprile verrà inaugurata una pista da mountain-bike a Bulgarnò di Cesena, con corsi di prova per ragazzi e ragazze

Un vecchio campo da calcio all'esterno del paese, in una piccola frazione tra le campagne: un quadro sicuramente già visto, dove non succede mai nulla di nuovo. Invece a Bulgarnò, frazione di Cesena, la collaborazione di Sport Time, Bad Skull e Uisp Forlì-Cesena riscrive questo copione, rigenerando il campo in una pista da mountain-bike, il Parketto. Sabato 21 aprile, dalle 15, la pista sarà aperta alle prove con corsi per giovani dai 6 ai 16 anni, all'indirizzo via Romano de Cesari 71. Abbiamo intervistato Ermes Magnani, responsabile Uisp e direttore tecnico della Sport Time, per farci raccontare del loro Parketto.

Partiamo dagli inizi… come è nata l'idea di una pista a Cesena?
"Una pista vera e propria in zona non c'era, nonostante in molti pratichino mountain-bike nei dintorni. L'occasione di realizzarla si è presentata grazie all'Uisp, che ha ottenuto dal Comune di Cesena la concessione di un vecchio campo da calcio, il quale però non aveva le misure regolamentari da competizione. Allora abbiamo pensato di creare una pista in quel campo. Abbiamo messo insieme le nostre idee e competenze, Uisp ci ha aiutato con i fondi e la burocrazia, e ora dopo un anno e mezzo possiamo finalmente aprire".

Che genere di attività intendete svolgere al Parketto?
"Principalmente vogliamo dedicarci a insegnare mountain-bike ai ragazzi, in un contesto controllato meno imprevedibile dell'esterno. Poi se gli allievi vorranno andare in esplorazione sul fiume o nei boschi ritroveranno i terreni e le asperità provati sulla pista. Sempre per i bambini abbiamo anche dedicato un'area per simulare le viabilità stradale, per impostare un percorso didattico. Insomma tante possibilità per invitare ragazzi e ragazze… ora aspettiamo solo di iniziare, perché abbiamo lavorato tanto e vogliamo metterci alla prova". (di Lorenzo Bedussi, redazione Uisp Emilia Romagna)

Ritorno a scrivere, dopo un paio d'anni che non commentavo prestazioni sportive il 2018 mi vede ancora una volta nelle vesti di DS, con un ragazzo che sta dimostrando di avere le giuste qualità per rendere orgogliosa la nostra società. Luca Cacchi, l'atleta junior, portacolori di Sport Time Red Devils, che dall'escursionismo è approdato quest'anno alle gare di mountainbike, continua a conquistare punti nel trofeo Mare & Collina. Dopo le prime gare in riva al mare che lo hanno visto protagonista e salire sul podio, non si è fatto intimorire dalla prima prova in salita. Domenica 25 marzo a Fratta Terme è salito sul gradino più alto del podio. Fin dal venerdì antecedente la gara la sfortuna aveva provato a metterci lo zampino quando è stato costretto ad interrompere l'allenamento per un rumore strano nella sua mountainbike rivelatosi poi la rottura del telaio. Aggiustarlo era impossibile per fortuna sono intervenuti i colleghi Escursionisti del team che gli hanno prestato una loro mtb. Alla partenza la tensione era tanta, prima prova in salita , 500 partenti, anche se di diverse categorie ma erano un gruppo unico e non da meno una bici non sua. Come se non bastasse a metà gara quando aveva già lasciato dietro di se gli avversari arriva anche una foratura che lo costringe ad aggiustare in fretta la bici e ad una rincorsa per poi superare nuovamente gli avversari nello strappo finale e portare a termine la prova percorrendo i 31 km con 900 mt dsl ai 23 lm/h di media. Ora ci attende l'ultima prova del Trofeo Mare & Collina sabato prossimo a Marina Romea...ancora pianura. Bravo Luca. il d.s.